- Parli bene tu. Con questa strafottenza, con la tua presunzione - TopicsExpress



          

- Parli bene tu. Con questa strafottenza, con la tua presunzione di sapere tutto degli altri, di leggerli dentro, come fossero libri aperti. Nessuno si conosce profondamente davvero, neanche i tuoi genitori se lo lasceranno fare mai con te. Sappilo. Il fatto è che non posso che capirti, io ero e sono come te. L’importante è non aver paura delle conseguenze e dei vaffanculo, ad esempio, di quelli ne prenderai eccome. Che poi mi parli dell’amore come fosse solo la passione che si prova per qualcuno del sesso opposto. Ma che ti credi che sia davvero così semplice provare amore? - Ok, allora visto che sei presuntuoso dimmelo tu cos’è l’amore. - Te l’avrei detto comunque, anzi stavo per farlo. Non mi serve il tuo punto di vista per avere il mio, se ancora non ti è chiaro. Non mi servi lo sai. - Stronzo. - Sì, fai pure sono abituato. L’egoismo è così, ma ci si fa l’abitudine. Hai presente le farfalle nello stomaco? - Beh, credo di sì. - Ecco, sono una cazzata. Qui si sta parlando di fiato corto, di sudore che ti piange dalla fronte. Qui si parla di agitazione, gioia, felicità allo stato puro. Come quando sali le scale mobili e sai che in superficie c’è lui che t’aspetta. C’è lui capito? Non sto parlando di fica! È quando lo vedi mentre è in apprensione per quel cocomero rosa che cresce fluttuando nell’aria, e poi lui lo tocca e sorride. E tu sorridi anche, sei felice della sua felicità. E ancora non sto parlando di pecorine e lenzuola da bruciare. Qui non si parla di sesso, si parla d’amore. È quando ti metti in ferie per restartene a casa insieme, per guardare il mondo con gli stessi occhi, anche a distanza di chilometri, anche a distanza di anni. È quando ti va bene sentire la mancanza di qualcuno pur di saperlo contento e sereno da qualche altra parte, con altre persone. È quando l’egoismo scompare e si tramuta in placida quiete, come una passeggiata nel bosco di domenica mattina, quando il tuo sabato notte non è mai iniziato, perché non ti serve uscire, se dentro già hai tutto. È complicato, l’amore è complicato. Un’ultima cosa. Hai visto quando una coppia ti dice che è innamorata, serena, felice e poi cerca di trovare una soluzione per restare insieme quando ci sono problemi?! Ecco, lì l’amore è finito da un pezzo. È troppo irrazionale come sentimento, soprattutto quello legato alla passione, quella fisica intendo. È qualcosa che ti fa partire, che ti fa spendere energie e soldi, che ti fa attraversare stagioni e umori e ma ‘sti cazzi di doverlo fare! Neanche lo senti. Ma nel momento che ci pensi, allora…game over. Non illuderti comunque, tanto un’altra delusione la prendi sicuramente. - Cioè capito ‘sto stronzo! Cioè l’ultima volta che ci siamo visti nel suo studio mi ha detto queste cose! E immagina che io ero lì seduta sulla poltrona fumando una sigaretta. Nuda! Capito Gine’! Qualsiasi altro ragazzo dell’età nostra mi avrebbe scopata e basta! No tutte ‘ste chiacchiere! - Per questo non te lo levi dalla testa. - Vaffanculo pure te va’! L’aRoma del cielo – pagina 239 Una paginetta prima di iniziare i secondi lavori. :)
Posted on: Tue, 16 Jul 2013 16:57:26 +0000

Trending Topics



Recently Viewed Topics




© 2015